lunedì 24 dicembre 2012

Natale, sorgente di speranza!



Cantatelo nell'attesa dell'alba,
cantatelo dolcemente,
dolcemente all'orecchio delle tenebre del mondo!
(Gertrud von le Fort)


   
   La scrittrice e poetessa tedesca Gertrud von le Fort (1876 - 1971) ha riassunto splendidamente quale sia la chiamata che il Natale compie in ognuno di noi.
   Nella nostra realtà così complessa e in questi tempi di crisi, non solo economica, ma anche familiare e sociale, il Natale non è esclusivamente poetica bontà, ma sorgente di speranza. Natale è l’annuncio che, nonostante i nostri limiti, le nostre debolezze, qualcuno ci viene incontro, ci sceglie.   
   Comprendere che qualcuno ci ama e vuole percorre con noi il cammino della vita è la più bella delle notizie. E quindi annunciamo e portiamo a tutti questo festoso annuncio d'amore e speranza.

Buon Natale!!!!





   Grazie a tutti di vero cuore!

   Grazie a chi in questa settimana è già passato a trovarmi lasciando i suoi auguri nel precedente post e dedicandomi pensieri affettuosi e grazie a tutti voi, perché siete stati un vero sostegno per me quando, nonostante la mia prolungata assenza dal blog, avete continuato a manifestarmi amicizia, affetto, desiderosa attesa, mi avete invitato a tornare e scritto anche privatamente, vi siete preoccupati per me. Mi dispiace non aver avuto il tempo di passare da ognuno per ringraziare e per far comprendere quanto i vostri saluti e le vostre visite mi abbiano fatto felice e commosso. Sarebbe abbastanza lungo spiegare i vari motivi che mi hanno portato a dover limitare il mio blogging time, fino a doverlo quasi annullare. Spero presto di poter tornare a scrivere e a trovarvi poiché la condivisione mi manca molto e questa esperienza di conoscenze e rete di belle amicizie è stata per me meravigliosa in tutti i suoi aspetti.
   Ho preferito non chiudere il blog né metterlo in pausa, perché un blog è comunque uno spazio aperto, è sempre una porta aperta… per me e sempre lo sarà per chi mi viene a trovare. Un blog lo si può chiudere solo eliminandolo completamente dal web e ciò non lo riterrei possibile per questo spazio che è mio ed anche di tutti, non potrei cancellare pagine di riflessioni, di incontri, di comunicazione, pagine in cui sono racchiuse le emozioni ed i pensieri di tante persone.  Il mio blog è sempre aperto nonostante le mie attuali difficoltà di scrivere o dedicarmi al blogging ed è sempre accesa in me, come in voi che pazientemente mi aspettate, una speranza!

   A più di qualcuno avevo preannunciato già dalla primavera, che sentivo comunque il bisogno di cambiare qualcosa in questo blog. Per il momento ho cambiato layout, colori e titolo e poi…
insomma vi aspetto il prossimo anno 
che vi auguro sia piano di serenità e pace.
   Che sia anche per il nostro Paese e per le nostre famiglie un anno di speranze realizzate.