venerdì 24 maggio 2013

"Dove sei adesso" di Muriel Rukeyser

Dove sei adesso?
Se solo ci potessimo toccare,
se le nostre separate entità potessero
incastrarsi come un puzzle cinese ...

Amore:

la felicità di combaciare perfettamente
con tutti i pezzetti di te.

E insieme il puzzle è risolto..


   
   Muriel Rukeyser è una scrittrice e poetessa americana vissuta nel secolo scorso. A soli ventun'anni, nel 1935, vinse il premio Yale Younger Poets, con la pubblicazione del suo primo libro. Nella sua carriera ha ricevuto spesso riconoscimenti e vinto altri prestigiosi premi quali: il premio Poesia Harriet Monroe, il Premio Levinson ed il premio Copernico. Tuttavia la critica nei suoi confronti si è sempre abbastanza divisa, non riservandole solo lodi ed approvazioni. Insomma... odiata o amata, senza vie di mezzo!
   È stata soprattutto una famosa giornalista ed attivista per la campagne sociali, l'uguaglianza e la pace ed ha precorso il movimento femminista degli anni '60.

   Un meraviglioso esempio della visione relazionale della poesia che aveva Muriel Rukeyser è data dal Poetry Wall che si trova nella Cattedrale di St. John in Manahttan - New York. Fu fondato nel 1976 dalla stessa poetessa come luogo di apertura e libertà della poesia. Qui si accetta qualsiasi poesia venga presentata ed in ogni lingua, firmata o meno.


   "Le nostre poesie sarebbero un fallimento se i nostro lettori non venissero portati da esse al di là delle poesie", così affermava Muriel Rukeyser.    
   I versi di "Dove sei adesso?", in verità, offrono numerosi stimoli per varie considerazioni.

    Per secoli, poeti e drammaturghi sono stati ispirati dall'idea d'amore che trae origine nello spirito che cerca la completezza. Tanti hanno nutrito i concetti che regolano la vita di coppia e la relazione amorosa promuovendo la fantasia che due persone siano una!
   Condivido poco l'idea che ogni essere sia una metà che cerca disperatamente l'altra per il mondo e se, per caso, esse si incontrano, giungono a quello stato di fusione totale, in cui non ci sono più problemi. L'incontro con l'amore diverrebbe così un fine (la soluzione), invece è soltanto l'inizio di un lungo cammino di ricerca, di accordi e comunicazione permanente anche nella crescita e nel cambiamento.
   
   Il puzzle ricomposto più che definire quell'alchimia particolare che fa levitare due persone in uno stato di grazia, a mio parere, ben esprime invece, la necessità in un rapporto di reciproca condivisione delle proprie vulnerabilità e di tutte le varie componenti e sfaccettature della personalità. Condivisione che può realizzarsi solamente con la conoscenza reciproca nel tempo e che diventa incastro con l'accettazione dell'altro nella sua diversità.
   Il paragone con il puzzle fa comprendere come l'incontro amoroso non avvenga e non potrebbe avvenire con un secondo-io, un essere simile a sé, bensì proprio e soltanto con un essere differente, un'entità separata.
    La Rukeyser, inoltre, cita espressamente il puzzle cinese, ossia il tangram o gioco delle “sette pietre della saggezza”. Si riferisce a quel gioco millenario, all’apparenza molto facile, che si realizza scomponendo un quadrato (soprattutto ma anche altra figura) in sette forme geometriche, che successivamente si devono combinare tra loro, ottenendo un infinito numero di figure e disegni. Qualsiasi figura realizzata deve essere costituita impiegando tutti i sette pezzi del tangram.   
   Per completare il puzzle cinese occorre fantasia e talento ed il gioco simboleggia una filosofia di vita legata alla costante mutazione delle cose, tanto è vero che non c’è una soluzione definitiva. E poiché il tangram è concepito come infinito da cui originano tutte le cose, qui il paragone compiuto dalla poetessa con l’amore è perfettamente combaciante.


   L’amore è come il motore originario di ogni forma d’esistenza, che richiede attenzione e applicazione,  stimola l’intuito, il confronto e la conoscenza.  L’amore è, dunque, in evoluzione perenne come in una continua elaborazione e sa, con gioia, prendersi cura di ogni particolare senza tralasciarne alcuno. Come nel tangram tutti i pezzetti, pur nella loro diversità, sono indispensabili, così il puzzle dell'amore può risolversi quando nessuna sfumatura del carattere, anche quella più difficile o impossibile che ci porta a considerare l'altro un'entità diversa, è considerata marginale o superflua, ma ogni aspetto viene ritenuto essenziale ed importante per costruire insieme una nuova vita.

34 commenti:

Paola ha detto...

Beh sì, un rapporto d'amore si compone da tanti piccoli pezzi...tutti hanno la loro importanza e sono necessari a completarci.... Ci vuole sempre molta attenzione affinché il puzzle non si scomponga e non vadano persi alcuni dei suoi elementi.

Sono tanto felice che tu abbia scritto un nuovo post, interessante come al solito e piacevole da leggersi....brava Rita ( a proposito, auguri per l'onomastico....mi era passato di mente, scusa!)
E con questo ti abbraccio e ti auguro un buon fine settimana.

Teo Dor ha detto...

Di nuovo: grazie Rita!
di nuovo: un tenero non-lontano abbraccio...

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un bel puzzle d'amore.
Sono contento di leggere di nuovo un tuo post e ti auguro un sereno week end.

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Bellissima definizione dell'amore. Ciao Rita!

Tomaso ha detto...

Raggiungere un vero mosaico è il valore del vero amore!!! Cara Rita.
Tomaso

EriKa Napoletano ha detto...

Cara Rita, bentornata allora!!! Molto bello questo post sul tema dell'Amore: tema molto complesso soprattutto ai nostri giorni.
Buon fine settimana a te e famiglia.
Erika

Francesca ha detto...

Sono felice che sei ritornata presto tra di noi...:)
"L'amore è in evoluzione perenne...",concordo con questa affermazione.
Baci cara Rita a presto!!!

Costantino ha detto...

La poesia sovraintende ad ogni sentimento...

Tiziano ha detto...

Bella questa definizione sul l'amore,
bentornata Rita!
ciao buon fine settimana

Rosa ha detto...

Ciao Rita, complimenti per l'ottima recensione, come sempre, completa ed interessante, non la conoscevo, all'epoca le donne non erano molto considerate come scrittrici, tant'e' che alcune sceglievano nomi maschili per evitare di essere declassificate, condivido il pensiero del puzzle in amore, tutto dev'essere in armonia. combaciare, si gioca in 2, ognuno mette le proprie tessere, fino a formare un quadro completo, ciao grazie buon week end a presto rosa.))

Lorenzo ha detto...

Interessante visione dell'amore e dell'uso delle parole per comporre poesie sullo stesso argomento.
la poesia che hai postato, la si può leggere sempre con occhi diversi. Certo, il primo pensiero è per la persona amata( ma lei non lo dice) ma si potrebbe pensare a un oggetto a cui si è affezionati, un animale caro, la natura, un luogo incantevole, Dio e via di seguito.
Credo sia la miglior prova che l'amore è davvero universale.

Lorenzo

stella dell'est ha detto...

Citazione molto bella!Olga

Adriano Maini ha detto...

Sì, occorrono fantasia e talento, e tanti, in amore!

Ambra ha detto...

Ciao Rita. E' strano, ti avevo lasciato un commento subito dopo quello di Paola, ma non c'è. Magari è finito nello spam.

Guard. del Faro ha detto...

C'è poco da aggiungere ad una recensione così attenta ed esaustiva. L'autrice di questo post, riservato alla lirica di Muriel Rukeyser: "Dove sei adesso", ha detto tutto, sottolineando, particolar modo, l'importanza di contemperare i vari e spesso contrastanti aspetti che caratterizzano la personalità dei componenti di una coppia.
Quel che mi sembra interessante, a questo punto, è soffermarsi ad analizzare il linguaggio del brano; trattasi di una poesia piana, lineare e intelligibile, di disarmante semplicità semantica, eppure di grande spessore concettuale, tant'è che per comprendere ciò che la Rukeyser vuol dire, bisogna approfondire la natura e il significato del puzzle cinese, un'applicazione non facile, che richiede pazienza e tenacia, virtù necessarie appunto alla coppia, che voglia raggiungere la piena completezza, ovvero l'armonia dello stare insieme.

Sciarada ha detto...

Ciaooo Rita, veder ricomparire i tuoi post è una gioia; lo sai che quest'amore di cui parla la Rukeyser, mi piace veramente tanto ed è quello in cui io credo, formato da due individualità che nel rispetto della loro diversità si cercano, si studiano con passione e impegno e si conoscono a fondo per trovare alla fine il giusto incastro!
Un bacio!

Elio ha detto...

Ciao Rita, bentornata. La settimana scorsa, Arte, ha dedicato un'emissione a questa poetessa ed erano solo lodi. Per quanto riguarda l'amore, sono convinto che la Rukeyser, sia nel vero. E' fatto di tante piccole sfaccettature, come del resto i risultati del Tangram. Non ho mai provato a dedicarmici, ma in compenso so fare un origami che rappresenta una colomba alla quale, tirando la coda, gli si fanno muovere le ali. Un giorno o l'altro faccio un post per insegnarlo a tutti. Buona settimana.

Giancarlo ha detto...

Un felice week end per Te...ciao

Mirta ❤ ✿- Luce nel cuore ha detto...

❥══════❥═══ ═══ ❥══════❥══════❥
❥*•ڰۣڿڰۣڿ•CHE DIO CI BENEDICA TUTTI •ڰۣڿڰۣڿ•*❥
❥*•ڰۣڿڰۣڿ•BUONA DOMENICA •ڰۣڿڰۣڿ•*❥
❥══════❥═══ ❤❤❤ ═══ ❥══════❥══════❥
.•♥•.¸¸.•♥•.¸
_____$$$$$$$$$__$$$$$$$$$$$$
____$$$$$$$$$__$$$$$$$$$$$$$$
___$$$$$$$$__$$$$$$$$$$$$$$$
___$$$$$$__$$$$$$$$$$$$$$$
____$$$__$$$$$$$$$$$$$$$_(¯`v´¯)
______$$$$$$$$$$$$$$$$__(¯`(●)´¯)
__$$$$$$$$$$$$$$$$$$_____(_.^._)
$$$$$$$$$$$$$$$$$$______$$$_$$$
$$$$$$$$$$$$$$$$________$$$$$
$$$$$$$$$$$$$$___________$$
$$$$$$$$$__$$$$$________$$
$$__$$$$$$⊰ჱჱ$$$$$____$$$$
______$$$$⊰ჱ⊰ჱ$$$$$$__$$$$
_______$$$⊰ჱ⊰ჱ$$$$$___$$$
________$$⊰ჱ⊰ჱ$$$$$_$$$$
________$$⊰ჱ⊰ჱ$$$$$$$$$$
________$$$$$$$$
_______OOOOOOO
______OOOOOOOO
_____OOOOOOOOO
____OOOOOOOOOO
__OOOOOOOOOOOO
_OOOOOOOOOOOOO
OOOOOOOOOOOOOO
______$$$$_$$$$
______$$$$_$$$$
______$$$$_$$$$
______$$$$_$$$$
______$$$$$$$$
______$$$$$$$
______$$$$$$
_____$$$$$$
____$$$$$$
$$$$$$$$$$
$$$$$$$$$$
$$$$$_$$$$
$$$___$$$$
$$____$$$$$$
_____$$$$$$$$$
____$$$$$$$$$$$$

Sandra M. ha detto...

Eh, quante cose si posson dire dell'amore. Anche questo paragone con il tangram è davvero azzeccato.

EriKa Napoletano ha detto...

Un caro saluto.

Pupottina ha detto...

ciao Rita
Finalmente sono a casa.
Manco da troppo. Grazie per non avermi dimenticata

EriKa Napoletano ha detto...

Un caro saluto!!

Giancarlo ha detto...

Amore:
la felicità di combaciare perfettamente
con tutti i pezzetti di te.
Concordo!! Buona giornata a Te...ciao

Tra cenere e terra ha detto...

C'è tutto in questo post...sentimento e ragione. Poesia.

Sciarada ha detto...

Buongiorno a te carissima Rita e tantissimi auguri; bacio!

Tagli capelli 2014 ha detto...

Complimenti x questo blog!

Sciarada ha detto...

Ciao dolcezza, tantissimi auguri di buon Natale e felice anno nuovo, ovunque tu sia e in qualunque cosa tu sia impegnata sii sempre felice con le persone che ami, ti abbraccio di cuore!

Elio ha detto...

Rita, non so se è un problema del mio PC opppure se sei tu che non hai più pubblicato. Arrivo quindi qui per farti i miei auguri di Buon Natale e felice Anno Nuovo.

Rosa ha detto...

ciao Rita, auguri di buone feste a te e famiglia, ciao a presto rosa.)

Sciarada ha detto...

Sono solo passata a dirti ciao!

Ambra ha detto...

Ciao Rita. Anche se non ci si sente più, dopo il nostro incontro a Bari, non ho dimenticato la tua gentilezza. Ti lascio il mio saluto e un abbraccio.

Sciarada ha detto...

Buona Pasqua Rita, che sia come tu la vuoi!

Ambra ha detto...

Ciao Rita. Da tanto non ti sento e non ti vedo. Sono reduce da un altro incontro, questa volta a Ferrara e mi sono ricordata di te anche se non c'eri.
Ti lascio il mio abbraccio e il mio saluto.