Visualizzazione post con etichetta colori. Mostra tutti i post
Visualizzazione post con etichetta colori. Mostra tutti i post

martedì 7 giugno 2011

I tuoi occhi mi toccano

Con te io sono giovane
Quando laggiù gli alberi minacciano
E il cielo vanisce in lontananza
I tuoi occhi mi toccano
  Quando ogni passo si perde sull'erba
  Quando ogni passo sfiora le acque
  Quando le onde mi fervono in testa
  E dall'azzurro qualcuno mi chiama
Con te io sono giovane
Cadono i miei anni come foglie
E qualcuno colora le mie tele
Allora esse brillano di te
  E sul tuo volto il sorriso è radioso
  Più chiaro assai delle nubi più chiare
  Allora io corro dove sei
  Dove mi pensi e dove mi attendi.
(Marc Chagall - Per Vava)

M. Chagall - Ritratto di Vava
da friendsofart.net
Guardare i quadri di Chagall è per me come compiere un meraviglioso viaggio nell'emozione, nei sogni e nella poesia. Il suo stile è inconfondibile e originale, come il suo mondo fatato e colorato, in cui mitiga gli orrori e i dolori che ha conosciuto durante la sua vita. Oltre a dipingere ha scritto un'interessante biografia ed alcuni versi, come questi dedicati a Valentina Brodsky, che lui chiamava Vava, l'ultimo dei suoi amori, sposata nel '52 e rimasta sua compagna fino alla morte.
Questa poesia è come un suo quadro: ci sono i colori, la scena, le immagini, le suggestioni, la fantasia.
Lo splendore della sua amata parallelamente al sogno diventa reale, da poter raggiungere e toccare...
come si toccano gli sguardi di chi si ama.

M. Chagall -  Amanti al chiaro di luna
da esameterzamedia.blogspot.com