sabato 14 aprile 2012

Quando un uomo ama una donna


"Quando un uomo ama una donna
non riesce a pensare a nient'altro
darebbe il mondo per la bella cosa che ha trovato,
...
gira le spalle al suo migliore amico se dice qualcosa di male su di lei.

Quando un uomo ama una donna
spende fino all'ultimo centesimo
per cercare di tenersi stretto ciò di cui ha bisogno
rinuncia a tutti gli agi
esce e dorme sotto la pioggia
se lei dice "Amore è così che deve essere".

Quando un uomo ama una donna
rinuncia a tutto quello che ha,
cercando di tenersi stretto il suo prezioso amore..."


(Percy Sledge, da When a man loves a woman)  

   "When a man loves a woman", il grande successo di Percy Sledge, è un brano datato 1966 e divenuto ormai un evergreen fra le canzoni d'amore ed un classico del soul. 
   Percy Sledge si dilettava con alcuni amici a suonare nelle feste o nei locali dell'Alabama, quando occasionalmente fu presentato al produttore discografico Quin Ivy. Alla prima audizione fece sentire la melodia di questa canzone, che lui aveva canticchiato tutta la vita, anche quando era nei campi a raccogliere il cotone. Ancora non aveva un testo, ma il discografico vide lontano e gliela fece incidere subito.
   Inizialmente le fu dato il titolo di  "Why did you leave me, baby?" e successivamente modificato in "When a man loves a woman". Con questo suo primo singolo Percy Sledge ottenne uno straordinario successo in tutto il mondo. La canzone è stata poi inserita nel film Platoon di Oliver Stone ed è anche la colonna sonora di Amarsi con Andy Garcia e Meg Ryan, il cui titolo originario americano è proprio When a man loves a woman. Tuttora Sledge non riceve alcun compenso come diritto d'autore poichè ingenuamente la fece registrare a nome del suo bassista Calvin Lewis e dell'organista Andrew Wright, che lo avevano aiutato semplicemente a trascrivere quella che, allora, sembrava una canzone come tante altre.




   Quando si può dire che un uomo ami una donna? 


   Ogni uomo ha la sua personalità, i suoi comportamenti e dunque, nella domanda che a me sorge ascoltando questa canzone, non cerco di trovare quelle che potrebbero essere delle tracce comuni in tutti gli uomini e che possano per tale ragione ritenersi inconfutabili. Non si può redigere un decalogo dei segnali, quali prove certe sulle quali appoggiarsi, che fanno comprendere a chiunque di amare o di essere amati.
   La domanda è molto più simile a quella che, prima o poi, tutti ci si è posti, indagando nell'intimo per capire se ciò che si prova è vero amore e quando si può dire che lo sia!
   Si può dire che è amore?

   Innanzitutto direi che il cominciare a porsi questa domanda sia già una risposta!!  
Essa non nascerebbe spontaneamente in noi nei confronti di un amico, un'amica o di una persona qualsiasi. L'amore ha una tale forza istintiva che sorge senza la nostra volontà e poi ce la viene a scuotere. E' uno slancio coraggioso che non si chiede i perchè e non fa calcoli, non ha ragioni, né limiti definibili.  Ecco perchè anche la ricerca della verità, almeno in amore, non può essere troppo razionale. 
   
   In genere, quei segni o quei gesti che autonomamente e genericamente parlano d'amore, come potrebbero essere quelli abbastanza espliciti del testo di questa canzone, non soddisfano la sete di verità. Ci sono azioni o scelte che parlano chiaramente ed universalmente d'amore ed altre che parlano il solo ed sclusivo linguaggio del proprio cuore. E sono solo quelle calate nella propria realtà, quelle che ognuno prova sulla sua pelle, di cui fa esperienza e che diventano memoriale sempre vivo ed attuale, che possono dare un senso a ciò che altrimenti resterebbe il fantomatico Mr Amore.  


   

18 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Bello il pensiero d'apertura del post.....ma l'amore vero ed eterno è sempre più raro da incontrare
Ciao e buona giornata!

Rosa ha detto...

ciao Rita che bei ricordi, canzone da pelle d'oca, bellisima,grazie, secondo me un uomo ama una donna quando glielo dimostra in tanti modi, principalmente con l'esserci, aiutarla e capirla, non necessariamente nel continuare a dirle:ti amo ti amo ti amo, perche' l'amore vero e' pudico, le cose troppo eclatanti e plateali sono spesso fasulle, sempre per mia esperienza personale, se ci si cerca e si sta bene insieme semplicemente, vuol dire che l'amore c'e'.) ciao grazie bellissimo post baci rosa a presto buon week end

Mari da solcare ha detto...

Preziose le tue riflessioni. Come sempre!
Grazie.

Zio Scriba ha detto...

Posso fare l'avvocato del diavolo e il bastiancontrario su quei versi iniziali? A me sono parsi di una banalità sconcertante. E quel "girare le spalle" al proprio migliore Amico mi ripugna a dir poco. Questo immaginario coglionazzo che sputa sull'Amicizia e spende fino all'ultimo centesimo per una donna mi sembra più un idiota machoide in calore, che un uomo capace di Amare... :-))))

Rita Baccaro ha detto...

Ogni uomo ha la sua personalità ed i suoi comportamenti... quindi nessuno può provare amore e dimostrarlo nei medesimi modi.
La vita ci porta anche a sperimentare cose impensabili, io non mi sentirei mai di escludere qualcosa dicendo questo è banale o ripugnante ed io non lo farei mai per amore. Perchè è l'amore che conduce.
Per me è molto importante il tuo pensiero, il tuo contributo che non considero affatto bastiancontrario, anzi hai risposto perfettamente alla mia domanda, pensando a quando, per te, un uomo può dire di amare una donna, secondo quella che è una tua realtà ed una tua esperienza di vita. Nessuno deve ritenere di aver capito cosa è l'amore basandosi sulle esperienze altrui, su quello che dicono i poeti o le canzoni, ma solo e soltanto ascoltando se stesso perchè si può dire che è amore quando una persona ci fa star bene con noi stessi e noi doniamo altrettanto a lei/lui.

Gianna ha detto...

Questa canzone mi fu dedicata parecchie volte...ma quel ragazzo amava più la canzone che me...

L'amore è desiderare il bene dell'altro senza alcuna competizione...

Adriano Maini ha detto...

L'amore, per fortuna, é un magico mistero!
P.S.
Non sapevo nulla dell'intrigante vicenda di Percy Sledge, la cui canzone qui in questione riempì di fascino quella mia lontana estate ...

Lufantasygioie ha detto...

sono daccordo con Simo.
L'amore vero è difficile trovarlo,ma quando lo hai trovato,sei pronto al sacrificio per il suo nome.
Buon sabato

Strawberry ha detto...

Bel post!!! Poi questa è una canzone che quando parte crea davvero un atmosfera magica..un pò old style ma suggestiva cmq...

costy ha detto...

Io ho avuto la fortuna di guardarlo in viso l'amore vero...due persone eccezionali nate quasi insieme, incontratesi dopo anni, innamorati dal primo giorno fino al loro divenire nonni...e non potendo vivere l'uno separato dall'altro, volati in cielo quasi insieme. Aver visto l'amore tra le rughe dei loro occhi mi ha dato la consapevolezza che l'amore vero esiste davvero: senza l'idea del possesso, senza annientare l'amicizia, senza mancare di rispetto alle convenzioni dell'altro ma donandosi e amandosi nel reciproco sostegno e con il sorriso anche negli affanni.
Grazie Rita per questo tuo post, la canzone è un pezzo di storia fa sempre bene sentirla.
Sereno week end
Costy

Guard. del Faro ha detto...

Ciao Rita,
innanzitutto permettimi di farti i miei sinceri complimenti per il "taglio" che hai impresso a questo post, profondo e leggero al tempo stesso. Profondo, perché l'amore è un argomento dibattuto, importante, praticamente infinito! Leggero, perché hai consentito a tutti, indistintamente, di intervenire nella discussione, attraverso questo magnifico brano di Sledge.
Passando ai tuoi garbati e interessanti quesiti, credo che lo stesso Sledge vi abbia risposto esaurientemente con le parole contenute nel suo brano, per cui non mi sentirei di aggiungervi dell'altro.
Forse bisognerebbe riflettere sul fatto che, come giustamente hai scritto tu, ogni uomo ha un modo suo proprio di reagire di fronte all'amore ed assume dei comportamenti variabili, che non sono del tutto prevedibili, anche se comportano comunque un'alterazione della condotta abituale, compreso il distacco dalle attività preferite e persino dagli amici più cari.
Personalmente, quando m'innamoro, sento dei mutamenti emotivi dentro me e sono portato ad isolarmi e a scrivere dei versi, versi che di solito sorgono rapidi ed immediati, frutto di un'ispirazione sincera e "prepotente".

lory ha detto...

una canzone meravigliosa......e un bel post che ci porta a riflettere, come sempre... quando un uomo ama davvero una donna, secondo me, quando glielo dimostra con piccole attenzioni, una carezza , una parola, anche un silenzio accompagnato da un sorriso......Lory

Loredana ha detto...

Non è semplice definire l'amore di un uomo per una donna, ma anche di una donna per un uomo.

Si rischia di generalizzare troppo, di dire banalità ( non è il caso del tuo post che invece trovo ben fatto come sempre!), ma per me l'amore, anzi l'innamoramento, è quellostato di grazie che fa compiere le migliori stupidaggini senza rendersene conto, perchè l'unica cosa che i due amanti vedono è il proprio riflesso negli occhi dell'amato.
Posso dirti che dopo 20 anni di vita insieme al mio lui vedo l'amore nei miei confronti in tutte quelle piccole attenzioni quotidiane che mi fanno sentire speciale.

Buon fine settimana

loredana

Legolas helda ha detto...

Un'uomo ama cosi! Non bada e spese, non trama strategie contorte, volte a guadagni subdoli e futili. Un'uomo ama e fino a donare e sacrificare ogni sua preziosa cosa, e quanto al volta faccia verso l'amico a volte magari è l'amico stesso a chiedere di fare una scelta: o lei o io!
Un'uomo ama...è questo il dramma!
"Amare non è un priviliegio ma solo abilità!" (Tiziano Ferrro), ma mi rendo conto sempre più che tramandare questa abilità svanisce generazione dopo generazione venendo sostituita da qualche surrogato, o presunto tale!
Vita lunga e prospera Rita carissima.

Francesca ha detto...

Bellissimo e intramontabile brano...
Anche se non condivido pienamente ciò che dice il testo.
Cara Rita ti abbraccio e ti auguro una buona domenica.

Teo Dor ha detto...

Ecco: io penso cosi: un uomo ama una donna quando, avendola, dimentica di se, e mentre dimentica si ricorda cosa deve diventare lui per essere all”altezza di cio che sente, e cosi diviene...sempre cosi....sempre un altro....sempre quello che sa che la sua donna se lo desidera.....Io penso cosi perche sono cosi.
Un tenero abbraccio Rita.

Pupottina ha detto...

non sapevo chi la cantasse questa canzone ... ma il titolo lo conoscevo ed anche la canzone... una stupenda ballata romantica!!!
non lo so quando dire che c'è l'amore. direi che lo si sente, ma quante persone si ingannano credendo che c'è e poi non è così....
i segni e i gesti a volte sono pure illusioni, ma a volte è bello credere che siano autentici...
^____^ forse solo il tempo può davvero confermarne l'esistenza

vickyart ha detto...

nn sono assolutamente daccordo con zio scriba.. l'amore è una cosa e l'amicizia un'altra.. volti le spalle all'amico.. ma se l'amico ti chiede aiuto, non credo che gli volti le spalle, penso che la canzone voglia dire ben altro, che c'è una sorta di distacco, non chiusura totale, si può essere innamorati della propria donna/uomo ma se un amico ti chiama rispondi sempre.. o forse lui non ha trovato ancora il vero amore? o ha paura di perdere gli amici? non ho capito il suo messaggio..
per quel che mi riguarda.. ti distacchi da tutto il resto.. lo tieni in secondo piano..