sabato 27 agosto 2011

Ti cammino sul cuore, ed è un trovarsi d'astri...

 Dammi il mio giorno;
ch'io mi cerchi ancora
un volto d'anni sopito
che un cavo d'acque
riporti in trasparenza,
e ch'io pianga amore di me stesso.

Ti cammino sul cuore,
ed è un trovarsi d'astri
in arcipelaghi insonni,
notte, fraterni a me

un incurvarsi d'orbite segrete
fossile emerso da uno stanco flutto;
dove siamo fitti 
coi macigni e l'erbe.
(S. Quasimodo - Dammi il mio giorno)






Questa poesia è tratta dalla raccolta Oboe sommerso (1932) composta dall’impareggiabile Salvatore Quasimodo, uno tra i più grandi rappresentanti del nostro Ermetismo e premio Nobel per la letteratura nel 1959.
La sua poesia è una voce intima, una ricerca interiore, profonda e continua delle verità. Non si è avvicinato alla letteratura per un gusto d’evasione ma proprio per il bisogno di scoprire la propria verità e dentro essa la verità della realtà assoluta dell’uomo e così ha intrapreso il suo viaggio umano dentro gli errori e le contraddizioni, i sentimenti e i dubbi, le speranze e le illusioni. E’ il poeta dell’ambiguità e della complessità del nostro vivere e della voglia di una identificazione con i segni del cosmo.
Tutti questi aspetti della sua poetica li ritroviamo in Dammi il mio giorno, dove con il suo linguaggio scarno ed essenziale inoltre riesce a dare dell’Amore un ritratto completo.

E’ tenerezza e speranza, vita e luce, … tutto in quella richiesta come l’invocazione di una preghiera, in quell’imperativo di apertura che potrei paragonare al carpe diem oraziano, ossia vedo la volontà a rendere l’amore presente e vivo ogni giorno, ogni istante, l’invito a rinnovarlo ad ogni sorgere del sole per non lasciarlo nei ricordi e piuttosto viverlo fino in fondo prima che il tempo sia di nuovo passato.
E’ ricerca di se stessi e dell’altro in quel guardarsi riflessi nell’acqua per ritrovarsi e riconoscersi. E’ dolore e consapevolezza perchè nella vita non ci sono solo i fiori e l’erba con i loro profumi, ma anche i macigni e la concretezza di un’esistenza il cui percorso è tormentato, fatto di curve e tanta solitudine.
Ma tutto il senso di questo immenso sentimento è nei versi centrali dall'elevato valore poetico, bellissima la sua capacità di armonizzare i concetti con le immagini ed in particolare mi piace vedere l’amore come movimento: camminare ed incontrarsi.

L'Amore rende l’uomo infinito, 
parte dell’universo come un astro, 
parte della storia come un fossile, 
grande ed eterno!
(R.B.)









Salvatore Quasimodo è un poeta siciliano che ha spesso vagheggiato la sua isola nelle sue opere. Nel mio recente viaggio ho visitato Modica, la sua città natale e sono stata nella sua casa, in una piccola via di questo paese arrampicato sui monti Iblei.  Modica è particolarmente affascinante con tutte le sue scale e le meravigliose chiese barocche.  

34 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Rita buongiorno! immagino che quando avrai visitato quei luoghi il tuo cuore batteva forte.
Stupenda la lirica, grazie perchè è un ottimo augurio per questo nuovo inizio giorno
bnacio

Teo Dor ha detto...

Non ho letto Quasimodo. Sapevo che ha vinto un Nobel, ma non l”ho letto. Adesso lo faro nei prossimi giorni, e gia lo so quanto mi piacera!!!
Un abbraccio, Rita

Tomaso ha detto...

Buona giornata cara Rita, grazie di aver condiviso questa bellissima poesia.
Ti auguro un buon fine settimana, qui siamo improvvisamente in autunno un temporale questa notte a portato la temperatura molto bassa,
pensa ora sono 13 gradi...
Un abbraccio forte.
Tomaso

Luigi ha detto...

splendida Rita: come solo un grande poeta può fare!!!
Buon fine settimana

Franz ha detto...

ehhhh,Quasimodo è Quasimodo,forse non ha eguali...belle le foto,non sono mai stato in Sicilia ma mi dicono che è spettacolare....
Ciao Rita,felice fine settimana!

Elio ha detto...

Mi hai dato voglia di rileggerlo e lo farò quanto prima. Se le mie reminescenze scolastiche sono ancora valide, Modica dovrebbe essere in provincia di Ragusa e mi riservo di andarci l'anno prossimo, ma è un viaggio che bisogna preparare per tempo. Buona domenica.

Adriano Maini ha detto...

Dire che la tua recensione e' impeccabile e' dire troppo poco. E lo e' anche in ragione del vigile entusiasmo che vi hai messo. Preso alla sprovvista, posso solo aggiungere che Quasimodo ha dedicato magnifici versi anche alla a me vicina Ventimiglia, dove lavoro' per un certo periodo. Dico alla sprovvista, perche' con vergogna devo ammettere che non mi ricordo neanche una delle belle parole dedicate dal Poeta alla citta' in cui sono nato.

erborista1 ha detto...

♎ Ciao Rita,mi ricordo che faceva parte del programma scolastico,ma non lo conosco bene.Ti auguro una buona domenica ♎

Rita Baccaro ha detto...

Chiedo scusa a tutti voi cari amici, ma tutta la giornata di oggi non sono riuscita a connettermi ad internet. Finalmente ora la connessione funziona ed ho letto i vostri commenti.

Sono contenta di averti dato il buongiorno, cara Simo.... è la poesia giusta per titolo e tema!!

Bene Teo, almeno questo post può aver funzionato come stimolo per farti conoscere uno tra i più grandi poeti italiani. Spero ti piacerà!!

Tomaso tu stai a 13 gradi???? Mamma mia qui oggi ha fatto un caldo terribile, mare e sole ancora me li godo fino al week end poi si torna a casa! Buon fine settimana anche a te e alla tua famiglia.

Ciao Luigi, concordo con te, Quasimodo è un grande e questa poesia lo è altrettanto. E' bello condividerne le emozioni con tutti voi!

Rita Baccaro ha detto...

GRazie Franz, che le mie foto siano piaciute a te è proprio un gran complimento, vista la tua notevole capacità artistica e di fotografo. Goditi anche tu questo ultimo fine settimana d'agosto, ciao!!

Certo Elio, Modica è proprio in provincia di Ragusa ed il suo aspetto per alcuni versi è molto simile, caratterizzato da tante tante tante tante scale... mamma mia non ricordo più quante ne ho salite e discese!!! Se decidi andarci preparati, scarpe comode e tanto buon fiato :-)) Ma poi a MOdica ti risollevi lo spirito perchè è famosa per la cioccolata e recuperi subito le enrgie, la fanno di tutti i gusti, ottima davvero!!!

Ciao Adriano e benvenuto nel mio blog. Si, so che ha dedicato anche più di una poesia alla Liguria dove ha lavorato come geometra...
A presto

Caro Erborista, purtroppo a scuola si studiano i poeti e la letteratura ma evidentemente non in maniera tale da far innamorare della Poesia. Anche per me è stato un incontro realizzato lontano dai banchi di scuola, ma ringrazio la mia prof di allora per la passione che metteva quando spiegava a braccio e sembrava si perdesse nei suoi pensieri e in quelli degli autori.

la creatività e i suoi colori ha detto...

Bellissime parole!E' stato un piacere conoscere il tuo blog! Buona domenica

Il calesse ha detto...

Una bellissima poesia intensa e ricca di sentimento....fa battere il cuore!Rita,che bella sensazione si respira quando entro nel tuo blog,ogni volta mi trasmetti una carica di emozioni. Grazie! Felice serata! Lu

vickyart ha detto...

Ciao cara, nn conoscevo questa poesia e non sapevo nemmeno che Quasimodo avesse vinto un nobel..c'è sempre da imparare :) molto bella la chiesa barocca..e non conosco nemmeno Modica, solo di nome :) ciao buona serata!

Roberta ha detto...

Quasimodo è l'anima della poesia nell'uomo!

♥♥♥ Maddy ♥♥♥ ha detto...

E' piacevolmente sorprendente,
la tua capacità di eviscerare con così tanta maestria le caratteristiche di un personaggio e della sua arte...
...mi congratulo ammirata,
e ti ringrazio di cuore d'avermi fatto conoscere più approfonditamente questo artista che conoscevo solo a livello superficiale...

Un abbraccio e a presto!

Maddy

Rita Baccaro ha detto...

Benvenuta Sabrina nel mio blog, sarà piacevole anche per me condividere la tua creatività. a presto

Grazie Lu, riuscire a trasmettere le emozioni che la Poesia fa vibrare in me è proprio il senso di questo blog e sapere di trovare qualcuno con cui condividerle è una grandissima gioia. Sempre felice anchìio di leggerti!

Ciao Vickyart, sei la benvenuta e spero troverai qui non solo qualcosa da imparare ma, come detto prima, emozioni da condividere e così potrà nascere la voglia di conoscere altri poeti. Anche io ho tanto da imparare venendo a leggere le tue meravigiose ricette.

Roberta, sono felicissima di trovarti nel mio spazio con tutta la tua sensibilità.

Maddy sei gentilissima, sono io a ringraziarti per le dolci parole che mi hai riservato. La maestria che tu vedi è passione e sono felice quando questa passione arriva al cuore anche di altri.
Baci

upupa ha detto...

Bellissima poesia, ottima scelta...un'esplosione di emozioni!

Gianna ha detto...

Lirica molto intensa.
Amo i versi di Quasimodo, conosciuto lontano dai banchi di scuola.
Buona giornata, Rita.

vickyart ha detto...

Grazie cara condivido in pieno! :) buona giornata!

Valentina ha detto...

Buongiorno cara Rita e bentornata! Come sono andate le vacanze? Qui tutto bene, sopratutto perchè l'aria si è rinfrescata e non si è più in quella morsa di caldo odiosa! Bellissima poesia come tutte quelle che ci presenti. Ti auguro un ottimo inizio settimana, un bacione

Pupottina ha detto...

cara Rita
la connessione nel periodo estivo dà sempre un po' di problemi ... a volte sono i dispositivi che con il caldo iniziano ad avere dei problemi...
bella la sicilia anche nei versi du n premio nobel.... non la ricordavo questa poesia... è molto molto bella e piena dei emozioni

^______^

Sandra ha detto...

".......ed è subito sera".
In questa lirica brevissima ed intensa sta tutto il senso della vita. Almeno per me.
---
Grazie. Le parole che hai lasciato da me hanno rasserenato questa mia giornata. Ti seguirò con piacere anche io.
Sandra

Soffio ha detto...

Intanto bentornata. Un sorriso fa più della poesia, almeno per me oggi. Ciao

Cavaliere oscuro del web ha detto...

Un grande poeta.Ti auguro un buon inizio di settimana;saluti a presto

Guard. del Faro ha detto...

Splendidi questi versi del grande modicano.
Amo Quasimodo (a cui tempo fa dedicai un lungo articolo) e anch'io penso che abbia compendiato il senso della vita nei tre versi che compaiono sull'epigrafe.
Un cordialissimo saluto, gentile Rita.

Paola ha detto...

Bentornata!!!
Spero che le vacanze siano state serene... rilasanti e divertenti :-)
Una stupenda lirica ricca d'emozione e sapientemente descritta dalla tua recensione... brava!!!
Ciao Rita cara grazie delle belle parole lasciatemi... sei gentilissima e non ti preoccupare di tanto in tanto le connessioni fanno capricci anche a me... :-)))
Un abbraccio affettuoso per una dolce notte!!!

Rita Baccaro ha detto...

Ciao Upupa, sono contenta che l'esplosione abbia coivolto anche te. Spero di rileggerti presto, anche nel tuo bel blog.

Cara Gianna, devvo ammettere che anche per me la passione per la poesia è nata lontano dai banchi di scuola... io poi anche all'università ho studiato tutt'altro!!

Dolcissima Valentina, le mie vacanze sono finite e sono andate proprio bene, tanto mare e poi un bel viaggio. Ormai sono a casa, ritornata all'ordinarietà ma sono molto serena e ti dirò che ne avvo anche voglia di tornare!!

La connessione internet in questa settimana mi sta esaurendo, o è lentissima o non mi permette proprio di navigare, uffa!! Grazie per la tua comprensione, Pupottina e per il tuo apprezzamento per questi versi che anch'io considero splendidi.

Rita Baccaro ha detto...

Bencenuta Sandra nel mio blog, avremo occasione di conoscerci meglio. Come possano bastare anche quattro parole a definire il senso della vita... un grande poeta e maestro Quasimodo!!

Allora un grande e bellissimo sorriso lo dedico tutto a te, ciao Soffio!

Anche a te, caro Cavaliere, che sia una splendida e positiva settimana, ciao.

Ciao carissimo Guardiano, mi piacerebbe leggere il tuo articolo, davvero!!

Che bello tornare dalle vacanze e ritrovare anche te, dolce e cara Paola! Ancora complimenti per il terzo compleanno del tuo blog così intenso ed emozionante. Baci

GIO...ILLUSION ha detto...

spesso le isole hanno fatto nascere e crescere i migliori interpreti dell'arte, sara' la sensazione di libertà , sarà il mare...

Rosa ha detto...

ciao Rita cara grazie bellissima poesia e grandissimo personaggio, buon week end baci rosa a presto-)

zicin ha detto...

Un post stupendo!!!
Il tuo commento è rende perfettamente il significato di questa poesia che è davvero molto profonda ed essenziale... starebbe proprio bene nel mio nuovo blog.
Complimenti!!!
Un bacio ed un sorriso

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Ciao Rita, spero che la connessione sia ok e quando riesci passa da me...anche se non sei tra le fortunate vincitrici c'è un pensiero che ti attende
Bacioni

Laura ha detto...

Rita questa è bellissima

dandelion67 ha detto...

"E’ tenerezza e speranza, vita e luce, … tutto in quella richiesta come l’invocazione di una preghiera, in quell’imperativo di apertura che potrei paragonare al carpe diem oraziano, ossia vedo la volontà a rendere l’amore presente e vivo ogni giorno, ogni istante, l’invito a rinnovarlo ad ogni sorgere del sole per non lasciarlo nei ricordi e piuttosto viverlo fino in fondo prima che il tempo sia di nuovo passato"


...ho colto questo pezzo...sarà il buono che ricerco in ogni scritto..in ogni Anima che Vivo...la vita è fatta anche di sofferenze...pugni presi...ma se ricerchiamo incessantemente il buono...riusciremmo allora anche a superare le difficoltà che giungono...
grazie Rita...la poesia è splendida...lo scatto inonda di Luce e speranza...un raggio di sole ed un abbraccio Amica Cara..a presto..
dandelìon