domenica 22 maggio 2011

Ritorna e prendimi

Ritorna spesso e prendimi
o sensazione amata, ritorna e prendimi
quando la memoria del corpo si ridesta
e l'antico desiderio di nuovo scorre nel sangue,
quando le labbra e la pelle ricordano la carne
e alle mani pare ancora di toccare.

Ritorna spesso e prendimi, la notte,
quando le labbra e la pelle ricordano la carne.
(C. Kavafis)



M. Chagall - La cavallerizza . Stedelijk Museum, Amsterdam
da http://www.abcgallery.com



La nostalgia e il desiderio in questi versi non sono pensieri astratti, non albergano in risvolti psicologici, bensì nella carne, nel sangue, sulla pelle e sulle labbra.

L'uso delle anafore li accresce entrambi fino a renderli intensi e struggenti.


2 commenti:

Teo Dor ha detto...

Rita, grazie per avermi fatto conoscere questa splendida poesia. La leggo, e mi rendo conto che la ”sensazione amata” e la persona amata devono confondersi.....

Rita Baccaro ha detto...

Sì, perchè solo la persona amata può dare certe sensazioni e lasciarle impresse nel cuore e sulla pelle, nella carne. E si ricorda e si desidera quell'unica sensazione che soltanto quella persona speciale può riuscire a trasmetterci.
Anche io, più la rileggo questa poesia e più rimango senza fiato.