martedì 28 giugno 2011

Lezioni di piano

"Sono infelice perché ti voglio, perché la mia mente pensa solo te e non sa pensare ad altro... sono malato di desiderio".



Questa citazione è tratta da Lezioni di piano, film del 1993 ambientato in Nuova Zelanda nella metà dell'800. Il film affronta il tema dell'amore, dell'attrazione tra uomo e donna, della comunicazione che si realizza non solo attraverso le parole e il linguaggio, ma anche attraverso la musica, gli sguardi, il corpo.
Una storia drammatica a tratti violenta, con un lieto fine pieno di speranza, una sceneggiatura romantica e carica di ardente sensualità con una colonna sonora splendida che conferisce una raffinata grazia ed uno stile unico ad un film che per molti aspetti può essere considerato un capolavoro.  Infatti è stato pluripremiato con Oscar, Golden GLobe e la Palma d'oro al Festival di Cannes.

Ada, la protagonista è una donna forte e ribelle, che all'età di sei anni ha scelto di non parlare ed ha eletto solo il suo pianoforte a mezzo di comunicazione con il mondo e sua unica consolazione. Il marito, uomo burbero e insensibile, sposato per costrizione, non le permette di vivere questa sua passione e per suonare lei è costretta a recarsi nella capanna di George Baines, un vicino da molti ostracizzato perché analfabeta e vicino alla cultura maori. L'uomo rimane affascinato dalla musica e in breve nasce tra loro un sentimento irresistibile e si accende una passione sconfinata.
Attraverso l'amore dell'uomo che ha saputo capirla ed apprezzarla lei riscopre la voglia di vivere, di tornare ad amare e a parlare... poiché ha scoperto che qualcuno la ascolta.
Nel film ci sono momenti di grande sensualità ed anche erotici,  girati senza mai cadere nella volgarità, bensì con l'eleganza e la sensibilità che caratterizza tutto il film.




8 commenti:

❀~ Simo ♥~ ha detto...

un film intrigante che merita di essere visto, grazie del suggerimento
ciao e felice serata

dandelion67 ha detto...

....tra i miei film preferiti..la scena che amo di più (mentre lei suona il piano, egli le sfiora il braccio/dono ) ...un film che rivedo spesso..grazie Rita per questo Tuo splendido post..serene ore..
Dandelìon

Teo Dor ha detto...

...malati di desiderio ...infelici perche amiamo, ma solo cosi felici davvero in un vero amore.
Ho visto il film, un grande film, semplice e grande.
Il brano da te scelto mi sembra una pittura in movimento. Bello!
Un abbraccio, Rita.

Rita Baccaro ha detto...

Un film che rivedo sempre con piacere e ogni volta mi commuovo e mi emoziono. L'amore in questa storia è la malattia, il desiderio, la passione ed anche la cura, la speranza, la rinascita.
ciao Simo, Dandelion e Teo
grazie per il vostro commento e il vostro affetto

Rosa ha detto...

Ciao questo film mi e' piaciuto tantissimo, bellissima la musica, lo rivedo sempre volentieri, anche se tragico e' una bellissima storia d'amore e una bella figura di donna forte, ciao grazie rosa buona serata:)

sererod ha detto...

Bella recensione, anche se hai del tutto tralasciato di parlare della figura della Figlia di Ada, personaggio chiave nel film e per la cui interpretazione Anna Paquin ha ricevuto l'oscar.

sererod ha detto...

Bella recensione, anche se hai del tutto tralasciato di parlare della figura della Figlia di Ada, personaggio chiave nel film e per la cui interpretazione Anna Paquin ha ricevuto l'oscar.

sererod ha detto...

Bella recensione, anche se hai del tutto tralasciato di parlare della figura della Figlia di Ada, personaggio chiave nel film e per la cui interpretazione Anna Paquin ha ricevuto l'oscar.