venerdì 24 giugno 2011

Quale immagine per l'amore?

"Il concetto di amore si univa in lui all'immagine del mare, il più ribelle di tutti gli elementi. Quando era in vacanza con Agnes, di notte, nella stanza d'albergo, lasciava la finestra spalancata, perché mentre facevano l'amore entrasse da fuori la voce della risacca e loro si fondessero con quella grande voce.  Amava sua moglie ed era felice con lei..."
(Milan Kundera, da L'immortalità)


"Ti dirò che sia amore. Amore è un fuoco,
che dal bel volto tuo vola al mio seno;
de' tuoi lumi è chiarissimo baleno,
atro fulmine in me, per cui m'infoco. [...]"
(Andrea Perrucci)





La prima citazione è un piccolo brano tratto da un grande romanzo pubblicato nel 1990 da uno fra i miei autori preferiti. Paul paragona l'amore che nutre per sua moglie Agnes al mare, scelto quale elemento ribelle.
Inoltre il mare è immenso, profondo, non si può spezzare né contenere, ecco perché  potrebbe quindi ben prestarsi ad essere simbolo d'amore.
Nella seconda citazione, tratta da un sonetto di un poeta del Seicento, l'immagine che viene ad esso associata, invece è il fuoco, come spesso avviene soprattutto quando l'amore è inteso come passione.
La poesia, come l'arte in generale, è sempre evocativa di immagini, è fantasia ed anche concretezza. L'amore è vita e allora ...
Mi viene da pensare che in realtà tutti gli elementi vitali possono offrirsi come icona del più grande e intenso dei sentimenti,  perché ognuno ne rappresenterebbe un suo aspetto a seconda della prospettiva e dell'esperienza.

Qual è l'immagine che tu sceglieresti?


La terra: la solidità, la concretezza, l'accoglienza, l'elemento tangibile e stabile. Dà sicurezza ed è quello generante, fertile, che possiede la più grande delle forze, quella di gravità.
L'acqua: il suo stato naturale è quello liquido, e come tale è incomprimibile, aggira gli ostacoli che incontra e tutto riempie. E' la coesione. Il maggior componente dei nostri corpi e il primo anello nella nascita di ogni forma di vita.
L'aria che tutto avvolge, presenza invisibile e indispensabile in ogni istante, lo spazio intangibile che tutto unisce.  Il respiro.  La vibrazione, l'espansione.  Si diffonde ovunque e ovunque soffia.
E poi il fuoco, l'elemento inafferrabile, ma tangibile nei suoi effetti, difficile da controllare.  E' l'energia, la luce, il calore, l'esplosione, la trasformazione.

14 commenti:

Teo Dor ha detto...

Che bello! Rita...
Quale immagine io sceglierei? Tutte! Le tue parole mi spiegano.
Quello che vorrei aggiungere e che, forse, lo sfumato delle colori puo essere diverso per ognuno di noi, e la nostra personale contribuzione alla intera bellezza dell”amore. L”amore e lo stesso per tutti ma e diverso per ognuno....
Un abbraccio, Rita!

dandelion67 ha detto...

Io scelgo la Terra...mi sento molto legata ad Essa malgrado il mio segno d'acqua...alle volte, nei pensieri , mi vedo a vivere l'amore in un bosco..lo sento come forte in me...come luogo di maggiore espressività..in cui sciogliere le inibizioni...Madre terra che rigenera e libera da tutti i tabù.
Molto bello questo Tuo post...sereno giorno di Sole Rita..
Dandelìon

Luigi ha detto...

il mio segno invece è legato alla terra ma l'acqua è il mio elemento naturale!!!

Grazie per la sensibilità

Rita Baccaro ha detto...

Grazie a voi per la condivisione!!

Laura ha detto...

Rita, l'acqua uh si quanto mi piace! bel post!

Mirta - Luce nel cuore ha detto...

Io sono come il fuoco... ho un temperamento così... esplosione... trasformazione...

Volevo dirti: alza gli occhi conta le stelle... quelli sono gli auguri di Buon fine settimana che ti faccio io cara Rita!!.

Marcello Affuso ha detto...

Ovviamente il fuoco!

Rita Baccaro ha detto...

Grazie Mirta degli auguri che ricambio e sai che stasera ho cenato all'aperto sotto le stelle!?!
In tanti avete risposto e che bella la diversità di ognuno, questa è la vera ricchezza.
Un caro saluto a tutti

❀~ Simo ♥~ ha detto...

Ciao Rita, questa mattina mi sono ritrovata in casa tua e questo è un segno che la vita ci riserva sempre delle sorprese inaspettate...sarà l'aria che accarezza la pella, sarà il fuoco che riscalda i cuori, sarà l'acqua che disseta o sarà la terra che vuole essere scoperta quel che conta è essere riuscita ad assaporare e condividere i tuoi pensieri e le tue emozioni
Grazie e a presto

Rita Baccaro ha detto...

Ciao Simo,
Anche tu hai portato il gusto della sorpresa stamattina e la gioia per me è nell'ospitarti. Speriamo di continuare insieme un cammino di amicizia e condivisione.

giglio ha detto...

Scelgo la terra.
Ciao, buona giornata, baci

Sciarada ha detto...

Ciao Rita, per me scegliere sarebbe come costringere l'amore a mostrare un solo colore mentre ha le potenzialità per esprimerli tutti, pertanto mi affido allo stato d'animo del momento!
Buona domenica!

Rita Baccaro ha detto...

Certo Sciarada, sono tanto d'accordo che l'Amore esprima tutti li aspetti dei quattro elementi vitali, che difatti ho tentato nel post di descrivere le caratteristiche di ognuno in modo tale da poterci ritrovare sempre questo grande sentimento. Ed è innegabile che poi l'esperienza ci porti a vivere nel particolare qualcuno di essi... e certe volte le esperienze non si scelgono, sono loro a sceglierci! Grazie per la tua riflessione e la tua vicinanza.
Ed un saluto caro anche te, Giglio, sei sempre affettuosa!

Joe Black ha detto...

Salve, Rita, volevo ringraziarti personalmente sul tuo blog x i commenti che hai postato sulla mia poesia, espressi con profonda sincerità.
Grazie di cuore!
Elisena